FUTMAS Team prediction

0
1402
futmas fut 19

Anche quest’anno, come ormai da tradizione, l’EA ha annunciato l’imminente arrivo dell’evento FUTMAS. Il Natale sbarca anche su Ultimate Team con nuovi obiettivi giornalieri e settimanali, pacchetti promo per un lasso di tempo limitato (i famosi lightning rounds) e le tanto attese Squad Building Challenges. Proprio quest’ultime potrebbero permettere al mercato di ritornare attivo e, magari, di guadagnare crediti attraverso la compravendita, ferma da qualche settimana. Il mancato arrivo del Set 4 delle Icon ha totalmente mandato a repentaglio ogni tipo di strategia di trading, comportando un inevitabile crash dei prezzi.

Come da avviene da tre anni a questa parte, vengono rilasciate cards speciali tramite SBC sulla base di un countdown numerico, da 30 a 1. Non vi è alcun tipo di certezza in merito, soprattutto riguardo le modalità con cui queste versioni speciali faranno la loro comparsa nel gioco. Noi ci siamo basati su quanto accaduto lo scorso anno. Ma come tutti sappiamo: dalla EA ci si può aspettare di tutto, sempre. Dunque, abbiamo deciso di presentarvi la nostra top 11, una rosa composta da calciatori che potrebbero essere inseriti nell’arco dell’iniziativa, che partirà stasera alle 19 e terminerà, verosimilmente, nei primi giorni di gennaio. Il criterio su cui ci siamo basati è l’utilità che la nuova card potrebbe avere nel campionato di riferimento, per completare triangoli con perfect link o, più semplicemente, colmare un vuoto in un determinato ruolo.

Ma bando alle ciance: ecco la nostra proposta.

futmas prediction fifa 19

 

Tra i pali, il buon vecchio Sergio Romero. Un portiere finito ormai nel dimenticatoio a causa dell’ingombrantissima presenza di un certo David De Gea. La sua card, tuttavia, potrebbe rivelarsi utilissima per conferire il 100% dell’intesa a un totem come Bailly. Per lo stesso motivo abbiamo inserito Jean-Michael Seri, un mediano brevilineo, bravo nell’interdizione e ancor più in fase offensiva. Il centrocampista del Fulham è ivoriano come il centrale dello United e, una sua versione potenziata, sarebbe davvero perfetta per non rinunciare a Bailly. Al centro della difesa, Antonio Rudiger, ottima alternativa al costosissimo Van Dijk, e Gabriel Paulista, rincalzo meno costoso e forse più utile – data la maggiore altezza – di Samuel Umtiti. Sulle fasce, invece, due terzini che vanno a risanare una voragine nei rispettivi campionati: Łukasz Piszczek e Ferland Mendy. A centrocampo, tre card di tutto rispetto: Tanguy Ndombele, un cheap Kanté perla Ligue1, Emre Can, il centrocampista fisico e duttile di cui aveva bisogno laSerie A e Saúl Ñíguez, un tuttocampista come pochi nella Liga Santander. Nelreparto più avanzato, trovano spazio due esterni simili, ma non troppo. Perché, se Leon Bailey fa della velocità il suo punto di forza, Lucas Vazquez è un giocatore più votato al gioco nello stretto, al cross millimetrico.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento!
Inserire qui il proprio nome